‘200

‘200

6.50

Fiano del Salento
Indicazione Geografica Protetta

Il Fiano è un vitigno bianco di origine antichissima e come molti autoctoni dell’Italia meridionale la sua natività dovrebbe essere greca. La sua introduzione in Puglia e Basilicata risale al 1200 (da cui deriva il nome di Fiano ‘200) quando Carlo II d’Angiò ordinò la spedizione di migliaia di piante da Cava dei Tirreni a Manfredonia.

Categoria: Tag: , Product ID: 1204

Descrizione

Fiano del Salento
Indicazione Geografica Protetta

Il Fiano è un vitigno bianco di origine antichissima e come molti autoctoni dell’Italia meridionale la sua natività dovrebbe essere greca. La sua introduzione in Puglia e Basilicata risale al 1200 (da cui deriva il nome di Fiano ‘200) quando Carlo II d’Angiò ordinò la spedizione di migliaia di piante da Cava dei Tirreni a Manfredonia.

Varietà delle uve:
Fiano.
Zona di produzione:
Zone limitate al comprensorio rientrante nelle province di Taranto e Brindisi.
Periodo di vendemmia:
Prima e seconda decade di agosto.
Grado alcolico:
Alcol svolto: 12,00% vol.
Affinamento:
Acciaio
Caratteristiche organolettiche:
Colore paglierino intenso, sviluppa ottimi profumi alla nocciola tostata, frutta bianca come pera e spezie dolce . Al palato si presenta strutturato, aromatico e persistente, esprimendo un giudizio complessivo molto positivo, complesso e di
notevole importanza anche a livello internazionale.
Abbinamenti:
Questi vini meritano abbinamenti importanti come i crostacei, i frutti di mare o le grandi paste al pesce come i saporiti spaghetti allo scoglio. Bene anche con i formaggi molli e le carni bianche.

Scarica la scheda in PDF

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg